Continua con Bottega Glitzer il nostro diario che ripercorre i momenti salienti di Indiegeno Fest, nella splendida cornice del Teatro Greco di Tindari, luogo simbolo di contaminazione e crocevia di culture differenti. Affascinati da sonorità e ambientazioni musicali dal sapore retrò degli anni 40 e 50 e contaminati dai molteplici colori del folk rock attuale, i Bottega Glitzer si formano attorno alla figura della cantante Nadja Maurizi, svizzera tedesca di nascita, ma anche italiana, muovendo i primi passi all’interno della vivace scena musicale romana. L’anima meticcia della cantante si rispecchia nel songwriting dei pezzi che attingono tanto alla lingua italiana, quanto all’inglese e francese e a un sorprendente utilizzo della lingua madre tedesca, supportato da una sessione ritmica di musicisti attivissimi sia nel jazz che nel rock. Il risultato è una sorta di jam tra Billie Holiday, Edith Piaf , Presley, Trio Lescano e gli eroi di Woodstock (con il dovuto rispetto per tutti) chiusi in una scatola di latta di Läbchueche:

In questo video i Bottega Glitzer scherzano ai nostri microfoni in momenti di backstage rubati durante il soundcheck!
LINE- UP 2014: GNUT | MANAGEMENT DEL DOLORE POST OPERATORIO | TOMMASO DI GIULIO | MARTA SUI TUBI | NICOLO’ CARNESI | BOTTEGA GLITZER | CASSANDRA RAFFAELE | BRUNORI SAS + guest DIMARTINO

32